10 apr 2008

Il Commissariato di P.S.



Premessa:
In questi ultimi anni la fantasiosa teoria degli "universi paralleli" sta' cominciando a dimostrarsi realta'. Cerchiamo assieme di vedere se anche Grado ha creato i suoi "universi paralleli"-----*********************
La notizia aveva creato molto fermento ed in paese non si parlava d’altro. L’articolo, pubblicato in prima pagina sul giornale locale, diceva così: “Dopo 25 anni di assenza viene riaperto il Commissariato di P.S.”
Come un fulmine a ciel sereno era stata una vera sorpresa, che però aveva subito posto sulla bocca di tutti la stessa domanda: “come mai ?”
E quella mattina, lì sulla diga, al solito posto davanti al “Fortino”, la discussione era molto accesa ed animate: ognuno voleva dare la sua risposta a quella fatidica domanda…
-- Ma sì, comò senpre… i’varà ‘vuo un pochi de esuberi de personal e alora, per no fà vêghe che i se intrigheva ‘l un co’ ‘l oltro, i à dito: ‘speta che verzèmo de novo el comisariato a Gravo, cussì li sitememo duti e no vêmo più problemi…
-- Si, zè vero, son d’acordo anche me; de siguro i ‘veva i esuberi per via de la frontiera, de ‘l confin co’ la Slovenia, ‘che adesso là no ‘i serve più, e i varà dìto: alora li spostemo a Gravo, che fêmo anche bela figura !
-- Sarà anche comò che tu disi, però me son convinto che zè per via de le elessiòn, zè duta roba politica… la solita minestra !
-- Ciò, mamuli…podarave esse ‘stao anche duti quii pulisioti che ‘i stâ a Gravo o Fosalòn, e che per sparagnasse la strada fin Mofalcon o Gorissia i à ‘profitao de' i esuberi e de le elessiòn per ficasse in tana quà a Gravo !
A quel punto, il mio vecchio amico Mario, che fino a quel momento se ne era stato zitto ad ascoltare, aveva alzato le mani per chiedere silenzio e poter parlare, quasi fosse uno di quei famosi uomini politici quando salgono sul palco per fare i discorsi…
-- Adesso mamuli verzè ben le orece che ve spiego me perchè i à rimesso el comisariato…
Quando che i lo ‘veva serào, vinti e passa ani fa, Gravo el ‘veva diesemila abitanti, e adesso, che sêmo solo più o meno in otomila, i lo rimete in funsion: no zè una roba logica, me pàr…
Una volta in paese i robeva solo biciclete o al massimo garghe motorin ruzinio… adesso, si come che zè ‘stao un do furti in te’i negossi o in garghe apartamento, ‘i à ciapào paura e i zè ‘ndai a pianze in Provincia o in Region, fin che li à cunvinti a mete de novo el comisariato !
-- Ma scusa Mario, cu tu pînsi che sia ‘sti qua che i zè ‘ndai a fà la suplica ?
-- Omo… zè ciaro no..., zè ‘stao i graisani, quii carighi de soldi…
-- Mariooo! i graisani co’ i soldi i zè in quatro gati, miga no’ i pòl ‘rivà a fà una roba de’l genere !
Al sentire quelle parole, Mario si era scatenato, e con voce ancora più forte aveva continuato il suo discorso…
-- Quatro gati ? …ma cagê propio zò de’ i nuoli !
...provè a contà, …alora: i pescauri, co’i figi e i nievi, i à duti quatro o sinque apartaminti paromo, i à i Mercedes e i BMW, e le muger carghe de aneli e de colane de oro che le par la Madona Mora…
I albergaturi: piccolo o grando che ‘l sia, un albergo al te rênde solduni co’ la stagion…siuruni !
No stêmo po’ a ciacolà de quii che i à la piseria o la tratoria: i se à fâto el cul de oro…
Dopo zè quii de’ i bar e de le gelaterie, che quando tu te sînti a ’l tavulìn i te spèla per ben ! ( e ‘sti quà i se alsa ben la pila …)
Oh, dopo ‘vemo i boteghèri, che i te carga i pressi a novanta…
I negossi de’i vistìti, oreficerie, le scarpe, e cussì via; duta brava zente che te fâ la caritae ! …
No ‘stemo desmentegasse de quii che i à le oficine, i artigiani, de quii che i gestisse le darsene e i puntìli, che zè soldi a palae… duti poveriti, vero ?
E ‘ndola metèmo quii de le inprese ? …quii che i à i capanuni ? …
Dopo, se volemo ciacolà de’ la nobiltae…basta pensà a quii che zè stai in Region, in Provincia o in Comun… asesuri, cunsiglieri, podestà e vicepodestà; insoma, comò che se dize: “chi và al mulino si infarina…”
Po’ quii de Fossalon gnanche no li conto, carghi de case, de canpi e de sovensiòn !
Se li metèmo duti insieme, duta ‘sta zente zè i trequarti de la popolassiòn de Gravo… e quisti qua i vâ a fàsse le ferie a Cortina e ai Caraibi, miga no’i vâ in campegio in tenda !
A la fine de’l giro tu vîghi che resta fora solo un quarto de graisani, quii che no’i à tanti soldi, quii che zè a stipendio fisso… tipo quii che i lavora in cantier a Mofalcon, in cartiera, o co’ garghe dita de for a, o quii che i se fà solo la stagion in spiagia, in te’i alberghi, in te’i bar, e cussì via…
-- Alora zente, vê capîo ‘l antifona ? … sòn ‘stao ‘bastansa ciaro ?
…Mamuli, credême a me: i graisani i zè carghi de soldi … i graisani i zè siuri !!!

------------------------------------------------------
N.B.
Zè 'stao fàto un studio sientifico serio e che à dimostrâo che in duti quanti i Universi Paralleli risulta che i graisani i zè siuri ...
****************************************

4 commenti:

gratacasa ha detto...

Almeno un ze lustro, saravo me!

alien ha detto...

x Enio ...

" I piu' siuri, i pescauri,
senpre carghi de dolor,
i à le femene co' i ori
e gran roba de valor.

In scarsèla pien de bori,
le comoditae no manca,
ma i se sconde i so' tesori
e i à pien el conto in banca. "

*****************************

gratacasa ha detto...

@ Aldo

se vive
de tante parole,
parole busiare
che,a ciapi,
le svola lisiere
nel libero sielo.

Questa ze la mia richessa.
Enio

alien ha detto...

..quasi quasi faravo una canson...
Ciao, Enio