09 lug 2010

Grado spot



Si ringrazia "Anonimo Veneto" per il fotoclip originale...
                          *          *                 *              *        *

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Un buon ritorno con una bella canzone.
ciaoooooooo.
thor

Anonimo ha detto...

'Na scala e
tu rivivi drito in casa,
fresco e poca luze de zorno e, anche de sera, le lanpadine le gera comò 'na candela.
In cusina la pignata in vasca, na crensa scrostagia, i bicieri (ziziai) in bela mostra.
In Camera, ncora più scuro, garghe armadio e un segno de marmo scuro, inpicae le foto de duta la famegia, del nono e dei zii in divisa,in zuasa la foto del sposalissio,
sora la cariega (de pagia?) i fogi de giornal co' garghe scrita del nono. Na grafia tremolante, ma frasi decise, forti, ne Ai nè Bai.
Sul comodin na foto picola, duta marcagia dal tenpo e per duto un profumo de "casa de' nuni"
profumo de' ricordi, de storie contae, de tenpo passao tra Austria e Italia, tra mar e Taroto, tra vale e bicicleta, tra batela e...rsipetto de Vo'
Su la porta lo vego duto ganbiao comò un pipìn, giaca cravata e tirache ben lissae, i baffi che no fa na piega. Che dìi na a festa, un matrimonio, un batiso o solo 'na domenega.
Tanti figi , tanti nevudi, tante feste, tanti pinsieri. (...)
Na casa che no zè più, resta forte 'l profumo de' ricordi e la voze del nono e quela liziera de la nona.
Forsi no zè ili quiì de la cansòn, ma per me i vizi xè quiì.
...al sogno
e na bela cansòn

leonardo